Big Fish e Sardella

FONTI RINNOVABILI

Renantis

0
Investitori
0 €
Raccolti
0
Giorni rimanenti
0%

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di coinvolgere le comunità locali, offrendo rendimenti vantaggiosi e competitivi per chi risiede o abita in Sicilia. 


Grazie alla sottoscrizione della manifestazione d'interesse,  è possibile ricevere i dettagli finanziari dell’iniziativa qualche giorno in anticipo rispetto all'apertura ufficiale della campagna!

Benefici ambientali

535.000 MWh/anno

di energia rinnovabile

I PROGETTI IN NUMERI

Big Fish

Capacità installata: 227 MWp
Produzione annuale: 445.000 MWh
Numero utenze domestiche: 171.200
tCO2/anno evitata: 119.500

Sardella

Capacità installata: 46 MWp
Produzione annuale: 90.000 MWh
Numero utenze domestiche: 34.700
tCO2/anno evitata: 24.200

I PARCHI FOTOVOLTAICI CON COMPONENTE AGRICOLA

Per noi, sostenibilità non è solo produrre e abilitare l’uso di energia pulita, ma significa soprattutto la creazione di valore condiviso per tutti i nostri stakeholder, salvaguardando l’ambiente in cui operiamo.

Il progetto del parco fotovoltaico con componente agricola “Big Fish” interessa le province di Catania e Siracusa ed occuperà una superficie di circa 380 ettari di terreno suddiviso su 16 campi per una potenza nominale complessiva di 227 MWp. L’impianto e le opere di connessione alla rete elettrica nazionale ricadranno nel territorio dei comuni di Catania, Lentini e Motta Sant’Anastasia e prevedono il collegamento alla rete AT di Terna nella stazione elettrica di Pantano d’Arci, in corso di realizzazione.

Il progetto “Sardella” interessa la provincia di Catania ed occuperà una superficie di circa 61 ettari di terreno pianeggiante per una potenza nominale complessiva di 46,1 MW. L’impianto ricadrà nel territorio del Comune di Belpasso, in contrada Finocchiara, mentre le opere di connessione alla rete elettrica nazionale, che prevedono il collegamento alla rete AT di Terna mediante la futura stazione elettrica di trasformazione “Pantano D’Arci”, ricadranno nel Comune di Catania.

Nei progetti sono state adottate soluzioni tecnologiche di ultima generazione che consentono una integrazione ottimale nel territorio nel rispetto della sua vocazione agricola.

LA SOSTENIBILITA’

I parchi fotovoltaici combinano produzione agricola ed energia rinnovabile, con la messa a dimora di un sistema colturale ‘agro-silvo-pastorale’ individuato in collaborazione con il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania. Gli impianti risultano in questo modo sostenibili dal punto di vista agricolo ed ambientale, e in grado di coniugare le esigenze di sviluppo delle energie rinnovabili e la consueta pratica agricola.

Nelle aree di impianto sarà coltivato un prato permanente polifita irriguo, costituito da specie a ciclo poliennale (erba medica, sulla, trifoglio alessandrino tra le leguminose; loietto, festuca, dactylis tra le graminacee) da utilizzare come pascolo per l’allevamento estensivo semibrado di pecore da carne. È prevista anche la coltivazione di specie erbacee a ciclo annuale, secondo uno schema di rotazione quinquennale, al fine di mantenere condizioni di elevata fertilità del suolo attraverso l’alternanza tra colture miglioratrici leguminose e le altre specie: colture ortive da pieno campo per il consumo fresco (carciofo, melone, anguria) e da industria (pomodoro); colture foraggere annuali per la produzione di fieno (veccia, lupinella, ginestrino, trigonella tra le leguminose; avena, orzo, triticale tra le graminacee); leguminose da granella (favino, pisello proteico e lupino tra le leguminose) e cereali da granella ad uso zootecnico (orzo); colture industriali (specie officinali, oleaginose e da fibra).

fast


Al fine di garantire una migliore integrazione paesaggistica dell'impianto nel territorio circostante, verrà impiantata una fascia vegetazionale perimetrale costituita da specie officinali arbustive e da specie arboree da frutto (alloro, mirto, sommacco, ginestra, rosmarino, salvia, arancia rossa var. Tarocco, olivo var. Nocellara dell’Etna, melograno, gelso, fico), tipiche della Piana di Catania e saranno previste delle aree di riforestazione con specie autoctone erbacee, arbustive e arboree.

fast

In aggiunta all’allevamento estensivo semibrado di pecore per la produzione di carne, verrà portato avanti un allevamento di api per la produzione di miele e degli altri prodotti dell’alveare (polline, propoli e pappa reale).

LO STATUS DEI PROGETTI

I progetti sono stati autorizzati dall’Assessorato Regionale al Territorio ed Ambiente della Regione e le attività di realizzazione degli impianti sono previste partire nei prossimi mesi.

Che cosa puoi fare in questa fase?

Ad oggi è possibile esprimere la propria manifestazione di interesse NON vincolante per questo progetto. Lasciando i dati nell'apposito formulario, è possibile esprimere una manifestazione di interesse a partecipare alla futura raccolta fondi. Questa manifestazione non prevede alcun esborso di denaro e non vincola alla partecipazione, una volta attivata la campagna.

Quali benefici ottengo?

Per coloro che hanno aderito alla manifestazione di interesse e investito entro 14 giorni dall'inizio della campagna, ci sarà la possibilità di ottenere un rendimento aggiuntivo del+ 0,5%.

LE INIZIATIVE DI COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA' LOCALE

Tra i progetti di coinvolgimento della comunità locale in ambito sociale, ambientale o educativo, abbiamo supportato l’Istituto Comprensivo Cesare Terranova e l’Istituto Istruzione Superiore "Pietro Domina” di Petralia Sottana e Soprana (PA) con un progetto di smart city e l’Università degli Studi di Udine con un corso di introduzione alle energie rinnovabili.

fast


Inoltre, in un’ottica di promozione del territorio, superando un approccio meramente compensativo, Renantis coinvolge le comunità locali nei progetti. Tra le modalità concrete di attuazione, vi è la promozione dell’occupazione e della catena di fornitura locale durante la fase di esercizio dell’impianto.

Abbiamo dedicato risorse per finanziare iniziative ed azioni comunitarie che possano avere un impatto positivo per il pianeta e le future generazioni, contribuendo alla realizzazione di progettualità di associazioni senza scopo di lucro, che operano nei territori dove siamo presenti.

Infine, attraverso la costituzione di un fondo annuale, per tutta la durata di vita dei nostri impianti, contribuiamo alla promozione di iniziative sociali ed educative.

RENANTIS

Renantis è un operatore internazionale nel campo delle energie rinnovabili, attivo nello sviluppo, nella progettazione, realizzazione e gestione di impianti di produzione di energia pulita .

Il Gruppo è presente in Italia, Regno Unito, Francia, Spagna, Norvegia, Svezia e Stati Uniti, per un totale di 1428 MW installati principalmente da fonte eolica e fotovoltaica. In Italia ha una capacità installata di 354 MW con numerosi impianti in diverse regioni italiane, tra cui l’impianto eolico più grande del nostro Paese a Buddusò in Sardegna (138 MW) e l’impianto di San Sostene in Calabria (79,5 MW).

A giugno 2023, Renantis ha annunciato l’intenzione di fondersi con Ventient Energy per formare uno dei maggiori produttori indipendenti di energia rinnovabile in Europa, con una capacità installata di 4.2 GW e una pipeline di 18 GW.

Oggi la crescita della Società è sostenuta da parte di investitori istituzionali, di cui J.P. Morgan Investment Management Inc. è advisor, che assicurano prospettive di stabilità e una visione a lungo termine.